Spazi confinanti

Lavorazioni in spazi confinanti o sospetti di inquinamento (DPR 1774/2011)

spazi confinanti

L’escavatore a risucchio aspira il materiale solido con un’alta portata d’aria e una bassa differenza di pressione e permette un ricambio di 42.000 mc d’aria/ora all’interno dell’ambiente di bonifica. Tutto ciò autorizza manutenzioni e pulizie in ambienti sospetti d’inquinamento, in spazi confinanti, in tutti quei luoghi che espongono i lavoratori a rischi di intossicazioni dovute alle esalazioni di sostanze tossiche o nocive, come ad esempio nella pulizia din silos, cisterne, serbatoi, cunicoli, gallerie e fognature. Tali operazioni si eseguono con l’ausilio dei miniescavatori.